Il Colosseo

Musei Vaticani gratuiti
Domenica 26 Ottobre, Musei Vaticani

Tutte le ultime domeniche del mese, i Musei Vaticani saranno aperti gratuitamente al pubblico, fino alle 14:00.
In queste domeniche non sara' possibile effettuare prenotazioni e l'orario d'ingresso e' dalle 9:00 alle 12:30.


Entrata gratuita al Colosseo e altri musei
Domenica 2 Novembre, Colosseo

Per la 'Domenica al museo', in vigore dal 6 luglio scorso, ogni prima domenica del mese il Colosseo e tutti gli altri musei e aree archeologiche statali di Roma saranno a ingresso gratuito.


Tra gli altri saranno gratis:

  • Colosseo
  • Castel Sant'Angelo
  • Villa Adriana e Villa D'Este
  • la Galleria Borghese
  • Palazzo Massimo
  • Palazzo Altemps
  • le Terme di Diocleziano e le Terme di Caracalla
  • la Crypta Balbi
  • la Galleria nazionale d'Arte moderna e contemporanea

  • Giambattista, Giandomenico e Lorenzo Tiepolo: i colori del disegno
    Fino al 18 gennaio 2015 ai Musei Capitolini, Piazza del Campidoglio

    Per la prima volta a Roma, 90 opere grafiche e 7 dipinti svelano il "dietro le quinte" di quel momento delicatissimo e irripetibile in cui il disegno getta le regole della straordinaria visione pittorica di Giambattista Tiepolo.

    Henri Cartier Bresson
    Fino al 15 gennaio 2015, Museo dell'Ara Pacis

    Più di cinquecento tra fotografie, disegni, dipinti, film e documenti propongono la più ampia retrospettiva dell’opera di Henri Cartier – Bresson in occasione dei dieci anni dalla morte del fotografo.


    Secessione e Avanguardia. L’Arte in Italia prima della Grande Guerra
    Dal 31 ottobre al 15 febbraio 2015, GNAM

    L’esposizione comprende circa 150 opere di 70 artisti fra dipinti, sculture, disegni ed opere d’arte applicata e indaga quel complesso clima artistico, letterario e politico immediatamente precedente la prima Guerra mondiale

    Il Foro di Augusto, 2000 anni dopo
    Fino al 21 ottobre al Foro di Augusto (su Via dei Fori Imperiali)

    Dal 21 aprile scorso, giorno del Natale di Roma, fino al 21 ottobre la Roma imperiale torna a vivere con il progetto Foro di Augusto - 2000 anni dopo, presentato in anteprima in occasione appunto Natale di Roma.

    Grazie a un sofisticato sistema di proiettori le rovine ridiventano pareti, le colonne tornano a svettare altissime mentre i riflettori tracciano i contorni degli antichi edifici, in particolare l'immenso tempio al centro della piazza circondata da portici, svelando dettagli e colori oggi perduti.
    Il tutto descritto in cuffia dalla voce narrante di Piero Angela, tradotta in cinque lingue (inglese,francese,russo, spagnolo e giapponese).


    Numeri. Tutto quel che conta, da zero a infinito
    Dal 16 ottobre al 31 maggio 2015, Palazzo delle Esposizioni

    L'idea della mostra è mostrare i numeri nella loro duplice essenza: da una parte essi sono oggetti naturali e utili, che il cervello umano è predisposto naturalmente a trattare; dall'altra sono oggetti artificiali e sociali, costruzioni teoriche con implicazioni linguistiche e culturali che hanno viaggiato nel tempo e nello spazio.

    La Gloria dei Vinti. Pergamo, Atene, Roma
    Fino al 7 settembre, Museo Nazionale Romano Palazzo Altemps

    Promossa dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma con Electa e curata da Filippo Coarelli, si tiene in occasione del quinto centenario della scoperta di 10 tra le sculture che componevano il cosiddetto Piccolo Donario Pergameno, e ora esposte per la prima volta insieme.

    Escher
    Dal 20 settembre al 22 febbraio 2015, Chiostro del Bramante

    Mostra dedicata all'artista olandese M. C. Escher (1898-1972), eccellente disegnatore e incisore conosciuto sopratutto per i suoi giochi di piano e prospettiva e per questo molto apprezzato fra scienziati, logici e matematici.

    Memling. Rinascimento fiammingo
    Dal 11 ottobre al 18 gennaio 2015, Scuderie del Quirinale

    Una mostra monografica su uno dei più importanti artisti del Quattrocento, il fiammingo Hans Memling, a cura di Till-Holger Borchert

    Adriano e la Grecia
    Fino al 2 novembre a Villa Adriana

    Questa mostra mette in luce il rapporto tra Adriano e la Grecia, letto sotto la particolare angolazione di Villa Adriana, luogo che rispecchia la Grecia come la vede e la conosce l’imperatore.

    L'esposizione, ambientata nell'Area Archeologica di Villa Adriana, Antiquarium del Canopo, comprende più di cinquanta opere.

    Gladiatores e Agone Sportivo. Armi e Armature dell’Impero Romano
    Fino al 30 marzo, Stadio di Domiziano (area archeologica sotto Piazza Navona)

    Un "viaggio" emozionante ed avvincente nella gladiatura, una delle più caratteristiche e affermate espressioni della cultura di Roma antica.

    I gladiatori rappresentano una delle più caratteristiche e affermate espressioni della cultura di Roma antica; strumento di propaganda politica, espressione di violenza ma anche di coraggio e onore hanno da sempre influenzato il corso della storia.