Dal Colosseo all’Appia Antica con il GRAB (Grande Raccordo Anulare delle Bici)

Ideato da Velove, in collaborazione con Touring club italiano, Legambiente e Parco regionale dell’Appia antica e Rete mobilità nuova, in occasione dei 50 anni dalla prima legge di tutela del Parco dell’Appia Antica, è stato presentato “GRAB, il grande raccordo anulare delle bici”, uno splendido itinerario museale a cielo aperto, con la realizzazione di una grande area pedonale, che partendo da piazza Venezia include i Fori, il Colosseo, il Palatino, il Circo Massimo e le Terme di Caracalla, fino al Parco dell’Appia Antica con Porta San Sebastiano e le Mura Aureliane, le Catacombe di San Callisto e di San Sebastiano e poi verso il parco della Caffarella, quello degli Acquedotti.

“Per fare questa passeggiata – spiega Alberto Fiorillo di Legambiente e coordinatore dl progetto Grab – la stessa che ha ammaliato Goethe e Napoleone, il primo a proporre la nascita di un parco dal Colosseo all’Appia Antica, ci vogliono 40 minuti a piedi e 15 minuti in bicicletta, sempre che si riesca a resistere alla tentazione di fermarsi lungo il percorso al Palatino, al Circo Massimo, a Caracalla, al Sepolcro degli Scipioni, alle Mura Aureliane, alle Catacombe di San Callisto o al Ninfeo di Egeria”.

Fonte: Il Messaggero

Share Your Thoughts