I luoghi di Roma: il Colosseo

Finchè esisterà il Colosseo, esisterà Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; ma quando cadrà Roma, anche il Mondo cadrà“.

Il Colosseo, chiamato anche Anfiteatro Flavio, è senza dubbio il simbolo di Roma, nonché l’anfiteatro più grande al mondo, il monumento italiano più importante e conosciuto, e tra i primi 10 più visitati al mondo (oltre 7 milioni di visitatori nel 2017).
Si trova circa a metà strada tra il centro geografico di Roma (Piazza Venezia) e la Basilica di S.Giovanni, nella valle Velia, tra il Colle Oppio e il Celio dove, prima del Colosseo, c’era un lago artificiale voluto da Nerone per la sua Domus Aurea.
E’ quindi facilmente raggiungibile da entrambe le stazioni, Termini e Tiburtina, tramite la linea B della metropolitana uscendo proprio alla fermata Colosseo.
Ci si può arrivare tranquillamente anche a piedi sia da S.Giovanni, scendendo lungo via dei ss. Quattro coronati, che da Piazza Venezia, lungo via dei Fori Imperiali; ma anche dal Circo Massimo, percorrendo via di S.Gregorio, o direttamente dalla stazione Termini, facendo tutta via Cavour fino ai fori imperiali.

Come visitare il Colosseo

Il biglietto d’ingresso è valido per due giorni consecutivi dal primo utilizzo (entro l’anno di acquisto) e consente l’accesso anche al Foro Romano e al Palatino.
In adesione a #unadomenicaalmuseo, l’ingresso al Colosseo è gratis, per tutti, la prima domenica di ogni mese, giorno per cui non sono possibili le prenotazioni e le visite guidate.
In questi giorni le code all’ingresso sono, ovviamente, molto lunghe, per cui per evitare lunghe attese conviene, consiglio di prenotare online un biglietto Salta Coda o una visita guidata per gli altri giorni.

Ci sono varie opzioni per visitare il Colosseo: il biglietto standard permette l’accesso ai primi due piani dell’ anfiteatro e si può scegliere tra il biglietto con ingresso orario, con cui si può entrare solo nell’orario prescelto, e il biglietto Open con cui poter entrare al Colosseo quando si vuole tra le 14.00 e l’ora di chiusura.
Volendo, si può aggiungere l’accesso all’arena, ai sotterranei oppure una visita guidata di 1 ora alla terrazza con accesso ai livelli IV e V del Colosseo, da cui godere di una vista mozzafiato sul Colosseo stesso e su buona parte di Roma.
Inoltre, per buona parte dell’ anno (generalmente tra aprile e novembre) sono possibili anche visite
guidate notturne ai sotterranei
.

Curiosità

Il vero nome in realtà è Anfiteatro Flavio essendo stato edificato durante la dinastia Flavia, prima da Vespasiano e poi da Tito e Domiziano.
Il nome “Colosseo” si diffuse solo nel Medioevo come deformazione popolare dell’aggettivo “colossale” dovuto alla vicinanza della colossale, appunto, statua
bronzea di Nerone. Di questa statua oggi rimane solo il grande basamento che sta ai piedi del Colosseo, di fronte l’uscita della metropolitana.

Più spostati verso l’Arco di Costantino, all’inizio della via Sacra, c’è invece la base di quella che era la Meta Sudans, una fontana imponente di forma tronco-conica dove i gladiatori andavano a lavarsi dopo il combattimento.

Dall’altra parte del Colosseo, invece, all’inizio della strada che porta all Basilica di San Giovanni, ci sono i resti di quella che era la vera e propria palestra del gladiatori, Ludus Magnus.


Get Your Guide

Nei dintorni

Nei pressi del Colosseo ci sono altre cose molto interessanti, a cominciare dalla Domus Aurea di Nerone, sul colle Oppio, accessibile solo tramite una visita didattica da prenotare o dalla Basilica di San Giovanni in Laterano (la cattedrale di Roma e più antica basilica d’occidente) e l’ Arcibasilica, visitabile tutti i giorni tranne la domenica.
Al Celio invece c’è il bellissimo giardino di Villa Celimontana, mentre andando dal Colosseo verso S.Giovanni si trova la suggestiva Basilica dei SS. Quattro Coronati (sulla via omonima) e, soprattutto, la Basilica di S.Clemente, con i suoi incredibili sotterranei dove, tra l’altro, è possibile sentire il fiume che scorre sotto il Colosseo!

Scopri tutte le visite guidate al Colosseo
Suggerimenti su cose vedere a Roma

Share Your Thoughts