Il Colosseo. Un’icona

Il Colosseo racconta se stesso nella grande mostra allestita, fino al 7 gennaio 2018, nell’ambulacro del secondo ordine dell’Anfiteatro Flavio.

Dalla vivace e poco nota attività commerciale, residenziale e religiosa che lo caratterizzò nel Medioevo, al fascino che esercitò su grandi architetti e pittori del Rinascimento e al suo imporsi dal Settecento come meta privilegiata del Gran Tour di poeti, scrittori e vedutisti. Mutato in un luogo dell’immaginazione romantica, con sognatori al chiaro di luna e ardimentosi visitatori che morivano per la malaria presa dalle zanzare annidate un po’ ovunque.

Con l’avvento del fascismo, il Colosseo divenne nuovamente, come in antico, proscenio ideologico del potere. Nel dopoguerra comincia a costruirsi un nuovo mito del Colosseo nei capolavori del Neorealismo italiano, mentre la pop art romana lo consacra al ruolo di icona, che continuerà a rivestire senza soluzione di continuità fino ai nostri giorni.

Anche l’arte contemporanea racconta il monumento, emblema della città e dell’Italia attraverso dipinti, installazioni, performance, video e scatti di artisti di fama internazionale.

Fonte: Corriere.it

Share Your Thoughts