ROMA SWAP PARTY IL MERCATO SOLIDALE CHE PIACE TANTO AI ROMANI E AI TURISTI

“Baratto”, “scambio”, “permuta” ,“swap” sono termini che i romani sembrano amare davvero tanto, la Città Eterna infatti pullula di questo genere di mercatini equi e solidali in cui si fa la spesa senza usare il denaro, ma scambiando ciò che non si utilizza più in cambio di ciò che serve. Dal rione Monti, a Trastevere da San Giovanni fino alle parrocchie di periferia, ogni settimana in quasi tutti i quartieri si scambiano oggetti. I luoghi ormai storici sono ormai appuntamenti fissi come per esempio il Baratto di Testaccio o il Mercatino del Cube durante l’Any Given Monday, ma la ricerca dei mercatini nuovi e più interessanti si fa più spesso su Internet.
Ogni volta che si organizza uno “swap party” (termine inglese importato dai turisti) infatti il tam tam corre in rete, è sul web infatti che le persone si informano maggiormente su questi mercati-evento in cui oltre a barattare oggetti ci si incontra e si discute sul possibile rilancio di un’economia più equa e solidale in cui al centro del mondo c’è l’essere umano e non il denaro.

Non si tratta solo degli effetti della crisi economica, la cultura del baratto piace così tanto ai romani e ai turisti proprio perché si tratta ormai di una vera e propria svolta culturale. Una logica arcaica e primordiale, ma per anni dimenticata, che è tornata in voga proprio grazie ai turisti e ad internet dove i concetti di “riutilizzo” e di “non spreco” sono diventati un vero e proprio “mantra” per una community numerosissima.

E’ proprio il sito dedicato alla permuta on line e a l baratto a diramare le prime stime sul fenomeno: cominciamo col dire che le permute on line stanno per superare le vendite, su un ampio campione di annunci on line di solito ben il 70% degli affari si concretizzano con una permuta e inoltre non si scambia solo ciò che non si usa più, ma si scambiano anche prestazioni professionali in cambio di oggetti, a Roma, per esempio, si può alloggiare in Bed e Breakfast in cambio di lavori di giardinaggio, o molto frequentemente si scambiano le ripetizioni, ma sicuramente le permute più frequenti sono relative al mondo dell’hobbistica.

Share Your Thoughts