Il Colosseo
Eventi, mostre e spettacoli per il Carnevale Romano e San Valentino a Roma

Eventi di Carnevale e San Valentino a Roma
Dai Lupercalia a San Valentino e al Carnevale
La festa di San Valentino, come la conosciamo oggi, protettore degli innamorati, venne istituita nel 496 d.C. da Papa Gelasio I per soppiantare l"antico culto pagano dei Lupercali.
Dai tempi di Romolo e Remo, infatti, a Roma, il 15 febbraio si celebravano i Lupercalia, rituali pagani dedicati al dio della fertilità Fauno (chiamato anche Lupercus), durante i quali ci si purificava per poter accogliere l"imminente primavera apportatrice di abbondanti frutti.
Durante queste cerimonie, in particolare, le matrone e le giovani spose si offrivano per strada alle frustate dei sacerdoti (chiamati Luperci) convinte che la flagellazione avrebbe portato felicità al proprio matrimonio o al proprio nascituro.
Considerando che, nel calendario di Romolo, Marzo era il primo mese dell"anno solare, i Lupercali erano considerate feste di fine anno e dal carattere gioioso e sfrenato dei suoi rituali si può dire che derica il Carnevale.



Il Carnevale Romano
Nato nel Medioevo, il Carnevale Romano ha tuttavia la sua massima esplosione dopo l"elezione di Papa Paolo II, il quale, dopo il trasferimento della residenza pontificia a Palazzo Venezia, concentra nel centro storico ed in particolare nella Via Lata (attuale Via del Corso), la maggior parte dei festeggiamenti carnascialeschi.
La Commedia dell"arte, le sfilate in maschera, i Giochi Agonali, i carri allegorici, tornei e giostre, le attesissime corse dei cavalli berberi e la festa dei moccoletti coinvolgevano tutta la popolazione, richiamando viandanti e curiosi da mezzo mondo.

Con l"avvento dei Savoia a Roma nel 1870, inizia il tramonto del Carnevale, soprattutto a causa dei molti incidenti che avvenivano durante i giochi e che mietevano diverse vittime tra il pubblico presente.

I luoghi del Carnevale a Roma erano soprattutto Piazza Navona, dove venivano organizzate rappresentazioni ludiche e fuochi d"artificio, Piazza del Popolo, luogo di partenza dell"avvenimento più importante del Carnevale, la corsa dei Berberi, Via del Corso, lungo la quale si svolgeva la corsa che si concludeva a Piazza Venezia.

Personaggi tipici del Carnevale Romano sono Rugantino, un arrogante furfante di Trastevere con vecchi pantaloni e fazzoletto da collo, Cassandrino, un nobile autentico, Meo Patacca, un ragazzo del popolo, e il benefattore Don Pasquale.


"Oltre" il Colosseo


il-Colosseo.it S.r.l.
P. IVA: 14810651001
Tutti i diritti sono riservati
Informativa sull'uso dei cookies
Normativa sulla privacy
Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità